marcogiailevra

Libero ricercatore indipendente su salute, longevità, ehretismo, crudismo, fruttarianismo, sungazing, nutrimento pranico.

Archivi Mensili: novembre 2018

LE ORIGINI DI EKADASI

A cura di Marco Giai-Levra

Questo articolo è stato originariamente scritto nel 1956 da Sri Navincandra Cakravarti, discepolo di Srila Bhaktisiddhanta Saraswati Thakura e tradotto in inglese da Sua grazia Vyenkata dasa. È preso dal quattordicesimo capitolo del Padma Purana, dalla sezione “Kriya-sagara-sara”

Ekadashi bhisma nirjala.jpg

Una volta il grande saggio Jaimini Rsi disse al suo maestro spirituale Srila Vyasadeva …
“Oh Gurudeva! In precedenza, per tua misericordia, mi descrivevi la storia delle glorie del fiume Ganga, i benefici dell’adorazione di Vishnu, la donazione di grani in carità, la donazione di acqua in carità e la magnanimità di bere il l’acqua che ha lavato i piedi ai brahmana. Oh migliore dei saggi, Sri Gurudeva, ora, con grande entusiasmo, desidero ascoltare i benefici del digiuno che si dovrebbe effettuare nel giorno di Ekadasi e le sue caratteristiche.  

  kasmad ekadasi jata tasyah ko va vidhir dvija
kada va kriyate kim va phalam kim va vadasva me
ka va pujyatama tatra devata sad-gunarnava
akurvatah syat ko dosa etan me vaktum arhasi

Oh Gurudeva! Quando è nata Ekadasi e da chi è apparsa? Quali sono le regole del digiuno su Ekadasi? Per favore descrivi i benefici di seguire questo voto e quando dovrebbe essere seguito. Chi è la più perfetta divinità presieduta da Sri Ekadasi? Quali sono i difetti nel non seguire correttamente Ekadasi? Per favore, concedimi la tua misericordia e parla di questi argomenti, poiché sei la sola personalità in grado di farlo. “

Srila Vyasadeva, sentendo questa domanda di Jaimini Rsi, si trovò situato nella beatitudine trascendentale. “Oh saggio brahmana Jaimini! I risultati di seguire Ekadasi possono essere perfettamente descritti dal Signore Supremo, Narayana, perché Sri Narayana è l’unica personalità in grado di descriverli per intero, ma darò una breve descrizione in risposta alla tua domanda .

All’inizio della creazione materiale, il Signore Supremo ha creato le entità viventi mobili e immobili all’interno di questo mondo costituito da cinque elementi materiali grossolani. Allo stesso tempo, allo scopo di punire gli esseri umani, creò una personalità la cui forma era l’incarnazione del peccato (Papapurusha). Le diverse parti di questa personalità sono state costruite con le varie attività peccaminose. La sua testa era fatta del peccato di uccidere un brahmana, i suoi due occhi erano la forma del peccato di bere sostanze intossicanti, la sua bocca era fatta del peccato di rubare oro, le sue orecchie erano la forma del peccato di avere illecite connessioni con la moglie del maestro spirituale, il suo naso del peccato di uccidere la propria moglie, le sue braccia la forma del peccato di uccidere una mucca, il suo collo fatto del peccato di rubare ricchezza accumulata, il suo petto del peccato di aborto, la sua cassa inferiore del peccato di avere rapporti sessuali con la moglie di un altro, lo stomaco del peccato di uccidere i parenti, il suo ombelico del peccato di uccidere coloro che sono dipendenti da lui, la sua vita dal peccato di autovalutazione, le sue cosce del peccato di offendere il guru, il suo genitale del peccato di vendere la propria figlia, le sue natiche del peccato di raccontare questioni confidenziali, i suoi piedi del peccato di uccidere il proprio padre, e i suoi capelli la forma di attività peccaminose minori e meno gravi. In questo modo, è stata creata una personalità orribile che incarna tutte le attività e i vizi peccaminosi. Il suo colore corporeo è nero, e i suoi occhi sono gialli. Egli infligge estrema miseria alle persone peccatrici.

Dio, la Persona Suprema, Sri Visnu, dopo aver visto questa personalità del peccato, cominciò a pensare a Se stesso come segue: “Io sono il creatore delle miserie e della felicità per gli esseri viventi. Io sono il loro maestro perché ho creato questa personificazione del peccato, che dà angoscia a tutte le persone disoneste, ingannatrici e peccatrici. Ora devo creare qualcuno che controllerà questa personalità”.
In questo momento Sri Bhagavan creò la personalità conosciuta come Yamaraj (Signore della Morte e Amministratore Supremo della Giustizia) e i diversi sistemi planetari infernali. Quegli esseri viventi che sono molto peccatori saranno mandati dopo la morte a Yamaraj, che a sua volta, secondo i loro peccati, li manderà in una regione infernale per soffrire.
Dopo che furono apportati questi adattamenti, il Signore Supremo, che è colui che dà dolore e felicità agli esseri viventi, andò alla casa di Yamaraj, cavalcando di Garuda (giagantesca acquila divina antropomorfa e destruero di Vishnu), il re degli uccelli. Quando Yamaraj vide che il Signore Vishnu era arrivato, immediatamente si lavò i piedi e gli fece un’offerta. Poi lo fece sedere su un trono d’oro. Il Signore Supremo, Vishnu, si sedette sul trono, dopo di che udì forti suoni di pianto provenienti dalla direzione meridionale. Fu sorpreso da questo e quindi chiese a Yamaraj: “Da dove viene questo pianto forte?”

Yamaraj in risposta disse: “Oh, Deva! Le diverse entità viventi dei sistemi planetari terrestri sono cadute nelle regioni infernali. Stanno soffrendo estremamente per i loro misfatti. L’orribile pianto è a causa delle sofferenze inflitte dal loro passato karma negativo (azioni precedenti compiute)”.
Dopo aver sentito ciò, il Signore Supremo, Vishnu, si recò nella regione infernale a sud. Quando gli abitanti videro chi era venuto, cominciarono a piangere ancora più forte. Il cuore del Signore Supremo, Vishnu, si riempì di compassione. Il Signore Vishnu pensò a Se stesso: “Ho creato tutta questa progenie, ed è a causa di Me che stanno soffrendo”.

Srila Vyasadeva continuò: “Oh Jaimini, ascolta ciò che il Signore Supremo ha fatto dopo.
Dopo che il misericordioso Signore Supremo pensò a ciò che aveva precedentemente considerato, improvvisamente manifestò dalla sua stessa forma la divinità del giorno lunare Ekadasi. Successivamente i diversi esseri viventi peccaminosi iniziarono a seguire il voto di Ekadasi e furono quindi elevati rapidamente nella dimora di Vaikuntha. Oh figlio mio Jaimini, quindi il giorno lunare di Ekadasi è la stessa forma del Signore Supremo, di Vishnu e dell’Anima Suprema nel cuore degli esseri viventi. Sri Ekadasi è la massima attività pia e si trova a capo di tutti i voti.

Dopo l’ascensione di Sri Ekadasi, quella personificazione che è la forma dell’attività peccaminosa (il Papapurusha) ha visto gradualmente l’influenza che aveva (Ekadasi devi). Si avvicinò al Signore Vishnu con dubbi nel suo cuore e cominciò a offrire molte preghiere, al che il Signore Vishnu divenne molto contento e disse: “Sono diventato molto contento delle tue belle offerte. Che benedizione vuoi? “

Il Papapurusha rispose: “Io sono la tua progenie creata, ed è attraverso di me che volevi dare l’angoscia agli esseri viventi che sono molto peccatori. Ma ora, per l’influenza di Sri Ekadasi, sono diventato quasi del tutto distrutto. Oh Prabhu! Dopo la mia morte, tutte le tue espansioni personificate (le Anime individuali di ogni entità vivente) che hanno accettato corpi materiali saranno liberati e quindi torneranno alla dimora di Vaikuntha. Se si verifica questa liberazione di tutti gli esseri viventi, allora chi porterà avanti le tue attività? Non ci sarà nessuno per mettere in scena i passatempi nei sistemi planetari terrestri! Oh Keshava! Se vuoi che questi eterni passatempi continuino, allora per favore salvami dalla paura di Ekadasi. Nessun tipo di attività pia può vincolarmi. Ma solo Ekadasi, essendo la tua forma manifestata, può impedirmi. Per timore di Sri Ekadasi sono fuggito e mi sono rifugiato negli uomini; animali; insetti; colline; alberi; entità viventi e non animate; fiumi; oceani; foreste; sistemi planetari celesti, terreni e infernali; semidei; e i Gandarva. Non riesco a trovare un posto dove possa essere libero dalla paura di Sri Ekadasi. Oh mio Maestro! Sono un prodotto della Tua creazione, perciò mi rivolgo molto misericordiosamente chiedendoTi in un luogo in cui io possa risiedere senza paura. “

Srila Vyasadeva disse allora a Jaimini: “Dopo aver detto questo, l’incarnazione di tutte le attività peccaminose (Papapurusha) cadde ai piedi del Signore Supremo, Vishnu, che è il distruttore di tutte le miserie e cominciò a piangere.

Dopo questo, il Signore Vishnu, osservando le condizioni del Papapurusha, sorridendo, cominciò a parlare così: “Oh Papapurusha! Alzati! Non lamentarti più. Ascolta, e ti dirò dove puoi rimanere nel giorno lunare promettente di Ekadasi. Nel giorno di Ekadasi, che è il benefattore dei tre mondi, puoi prendere rifugio nei prodotti alimentari sotto forma di cereali. Non c’è motivo di preoccuparsi di questo più, perché la mia forma divina di Sri Ekadasi Devi non te lo impedirà più”.

Dopo aver dato la direzione al Papapurusha, il Signore Supremo, Vishnu, scomparve e il Papapurusha tornò all’esecuzione delle proprie attività. Perciò quelle persone che sono serie sul beneficio finale per l’anima non mangeranno mai cereali sul tithi di Ekadasi. Secondo le istruzioni del Signore Vishnu, ogni tipo di attività peccaminosa che può essere trovata nel mondo materiale prende la sua residenza in questo luogo di cibo (grano). Chiunque segua Ekadasi viene liberato da tutti i peccati e non entra mai nelle regioni infernali. Se uno non segue Ekadasi a causa dell’illusione, è ancora considerato il massimo peccatore. Per ogni boccone di grano che viene mangiato da un abitante della regione terrestre, si riceve l’effetto di uccidere milioni di brahmana. È assolutamente necessario smettere di mangiare cereali su Ekadasi. Io dico molto forte ancora e ancora,

‘Su Ekadasi, non mangiare cereali, non mangiare cereali, non mangiare cereali!’

Che si sia uno ksatriya, vaisya, shudra o qualsiasi famiglia, dovrebbe seguire il giorno lunare di Ekadasi. Da questo si otterrà la perfezione di varna e ashram. Tanto più che, anche se a una viene indotta con l’inganno a digiunare in Ekadasi, tutti i suoi peccati vengono distrutti e raggiunge molto facilmente l’obiettivo supremo, la dimora di Vaikuntha”.

fonte: https://ekadasi.page.tl/THE-ORIGINS-OF-EKADASI.htm

FREE DONATION TO MARCO 😉 😉 😉 !!! Pourquoi Pas 🙂 ??? :